Alessandro Gualtieri
 

LA GRANDE GUERRA DELLE DONNE

Rose nella terra di nessuno


Disponibile in tutte le migliori librerie, AMAZON.IT o  su mattioli 1885

Mattioli 1885 Edizioni ISBN:9788862612760http://www.mattioli1885.com/store/index.php?main_page=product_info&cPath=34_43&products_id=424&zenid=kh15qm9062dp3dfc6bbji2u2m6http://www.mattioli1885.com/shapeimage_2_link_0
 

Un mondo in guerra al femminile, donne coinvolte e scagliate nel conflitto sociale generatosi lontano dalle trincee vere e pro- prie, ma pur sempre in prima linea, in quel grande campo di battaglia e dolore che fu il “fronte interno”.


Una ricerca che parte dalla mortificante considerazione ottocentesca della donna, valutata come schiava, fattrice, oggetto di piacere a pagamento, alla stregua di un bene di consumo deperibile e sacrificabile, ininfluente ai mutamenti socio-politici di nazioni pur ormai evolute dell’Europa post risorgimentale.

Alla rivalutazione della donna contribuì notevolmente la Grande Guerra, conflitto mondiale che per la sua globalità coinvolse i continenti e le relative popolazioni, nel senso più esteso del termine.


Come una sassata, la Grande Guerra incrinò i modelli di comportamento e le relazioni tra generi e classi di età, nonché tra le varie classi sociali, mettendo in discussione gerarchie, distinzioni e autorità ritenute immutabili: un effetto che - contenuto per il momento dalla legislazione repressiva - sarebbe emerso più ampiamente nel dopoguerra, contribuendo a conferire alle lotte sociali, comprese quelle per i diritti delle donne, quell’impronta di stravolgimento radicale dell’ordine esistente che avrebbe cambiato il mondo per sempre.

Alessandro Gualtieri ha firmato anche il Volume 8 della raccolta edita da Repubblica-L'Espresso, interamente dedicato alle Donne della Grande Guerra. Un esercito "parallelo" che fu coinvolto anche nel conflitto sociale generatosi lontano dalle trincee, in quel grande campo di battaglia e dolore che fu il fronte interno.